about

chi è Martina

Amo l'Arte, l'ho amata sempre in segreto. Non ho mai frequentato una scuola per artisti ed ho coltivato il mio amore per l'Arte come modo di approcciarsi alla vita, la sola ad avermi insegnato tutto quel che so. Credo nella fecondità del dolore e nel potere salvifico della bellezza; non so se questo sia abbastanza per definirmi un'artista, ad ogni modo una definizione non è quel che sto cercando. Sono piuttosto alla ricerca di me stessa; è stato lungo questo cammino che ho scoperto la Isla del Se. La sua strada si aprì come un terribile vuoto nella mia vita, ma un vuoto è anche un varco da attraversare, ed io lo attraversai.

un vuoto è anche un varco,
ed io lo attraversai.

Isla del Se è il nome che ho dato all'avamposto del Profondo quando lo penetrai, sotto la superficie della vita. Isla del Se è un'isola solitaria ma io ho scelto di andare e venire dalle sue profondità; essa potrebbe non esistere affatto per te, e le voci dei demoni che qui odo potrebbero per te non avere alcun suono né significato, ma il mio scopo è trasformarle in simboli da portare in superficie.
Nessuna salvezza o verità potrà mai giungerti dal di fuori, ma la Isla del Se non è che il Profondo in ognuno di noi, ed io ho scelto di mettere l'opera delle mie mani al suo servizio per dartene prova.

Ho messo l'opera delle mie mani
al servizio del Profondo ch'è in noi
per dartene prova.

Una questione di Corrispondenza

“Immagino sarà difficile per te credere a ciò che sto per narrarti, non avrei neppure pensato di poterlo fare prima di trovare sull’isola un Ufficio postale. Ma, ora che l’ho scoperto, raccontare mi è necessario. 
Tutto ebbe inizio mesi fa, o forse molto prima...”

Continua a leggere la storia della Isla del Se. Ottieni un ebook gratuito contenente la prima corrispondenza dalla Isla del Se e resta aggiornat* sulle novità.

se ti stai ancora chiedendo chi sono

guarda quel che faccio

Shopping Basket